FEED RSS

 

 

 

CISL Scuola Ultime news da CISL Scuola

 

Rss Feed scuola.usb.it Le ultime notizie di scuola.usb.it

  • Insegnante accoltellata in classe: docenti soli davanti a una società priva di bussola e a uno Stato assente
    on 30 Maggio 2023 at 8:03

    Un gravissimo episodio di aggressione ad una docente nella provincia di Milano. Durante la lezione, la docente è stata ferita da uno dei suoi studenti con un coltello.

  • Basta falsità, la scuola vuole dignità: il 26 maggio è sciopero!
    on 11 Maggio 2023 at 9:40

    USB Scuola sarà presente in tutte le piazze del Paese nella giornata dello sciopero generale del 26 maggio. I temi dello sciopero investono direttamente tutti i lavoratori della scuola: 300 euro di aumento mensile netto, stabilizzazione dei precari, aumento degli organici e internalizzazione dei servizi. Negli anni abbiamo assistito a continui tagli al personale e all’aumento del numero di alunni nelle classi. Le mansioni, i carichi di lavoro, le responsabilità sono cresciute a dismisura, a fronte di rinnovi contrattuali con aumenti di salario al limite della beffa. Sono state istituite nuove figure che nulla hanno a che vedere con la professionalità dei docenti. L’obiettivo, costantemente perseguito, è stata la creazione di figure di staff fedeli al DS. Abbiamo assistito inoltre a un lavoro nascosto teso al costante svilimento della figura del lavoratore della scuola da parte delle istituzioni e dei media. Il carico di lavoro del personale ATA è diventato negli anni insostenibile: numeri risicati e mansioni sempre più pesanti. Inoltre, molti servizi dello Stato sono stati affidati ai privati, consentendo un risparmio economico che si è tradotto in sfruttamento dei lavoratori da parte delle cooperative. La verità è che reinternalizzare i servizi significherebbe migliorare la scuola: come è stato per i lavoratori delle pulizie, così vogliamo che sia per gli assistenti alla comunicazione e all’autonomia. In una fase di aumento del costo della vita, di restringimento delle garanzie sindacali e politiche, di privatizzazioni sempre più selvagge, USB Scuola rivendica la dignità del lavoro, la qualità della scuola pubblica statale e il diritto ad una retribuzione dignitosa, all’assunzione, alla stabilizzazione dei precari: queste stabilizzazioni devono essere prive di vincoli e ricatti! È essenziale poi assicurare la sicurezza sul lavoro e del lavoro, recuperare la dignità lavorativa e individuale di ogni insegnante, collaboratore scolastico, assistente amministrativo, assistente tecnico. Chiediamo a tutti i lavoratori della scuola di partecipare alle manifestazioni che si terranno il 26 maggio in tutte le città italiane, per rivendicare la dignità del nostro lavoro. A breve verrà pubblicato l’elenco degli appuntamenti.  Non mancate! USB Scuola

  • Assemblea sindacale del 10 maggio in diretta streaming
    on 10 Maggio 2023 at 14:47
  • Tutor e orientatore: USB Scuola dice basta alle beffe ai danni dei docenti e della scuola
    on 8 Maggio 2023 at 7:11

    USB scuola ribadisce l'invito a non partecipare alla procedura di selezione dei docenti tutor che, lo ricordiamo, è volontaria e non può essere in alcun modo imposta. Perché diciamo NO con forza alle nuove figure di docente tutor e orientatore? Per il compenso, che sebbene all’apparenza possa apparire interessante, dati i magri stipendi dei docenti: si parla di cifre tra i 1.500 e i 2.000 € annui per l’orientatore tra i 2,850 e i 4.750 per i tutor, questi compensi si riducono in realtà a una elargizione davvero misera. Le cifre sbandierate dal ministero sono infatti lorde (lordo stato) e si ridurranno di circa la metà al netto, considerando la retribuzione lordo dipendente e la tassazione, ben più alta di quella stipendiale, trattandosi di attività funzionali all’insegnamento. Per la funzione, mal abbozzata, che fa di questi docenti dei “consiglieri delle famiglie”, in perfetto stile docente-baby sitter e delle figure dalla funzione poco chiara e potenzialmente conflittuale con i docenti dei Consigli di Classe. Sorvoliamo su amenità come la scelta di un “capolavoro” dello studente per ogni anno di corso. Perché non si ha idea di quanti e quali e se ci saranno stanziamenti per gli anni a venire. Oggi il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha necessità di investire i soldi del PNRR, ma un domani? Lo stanziamento per ora è relativo solo al 2023. Perché questi fondi dovrebbero essere destinati ad aumenti stipendiali per tutti i lavoratori della scuola. Una categoria i cui salari sono vergognosamente bassi, tra i più bassi in Europa e nel cosiddetto mondo sviluppato. Aumenti stipendiali che invece sono stati ridicoli nell’ultimo rinnovo contrattuale e che non tengono affatto il passo con l’inflazione galoppante. Ci giungono poi voci di pressioni da parte dei Dirigenti Scolastici sui colleghi, affinché ricoprano queste figure, pressioni ricevute dai DS stessi dagli Uffici Scolastici Regionali, quindi dal Ministero. Nessuno può costringervi a fare gli orientatori o i tutor. USB Scuola si mette a disposizione dei colleghi che stiano subendo queste pressioni. Scrivete a scuola@usb.it. Approfondiremo il tema durante l’assemblea di mercoledì 10 maggio dalle 17. NO ai tutor, SÌ all’aumento dei salari! USB sciopererà il 26 maggio anche per un aumento salariale netto di 300 euro. Scioperate con noi!

  • USB Scuola: l'assemblea sindacale online del 10 maggio (ore 17-19)
    on 2 Maggio 2023 at 9:39

    USB P.I. Scuola indice per il 10 maggio dalle ore 17 alle ore 19 una assemblea sindacale online, fuori orario di servizio, destinata al personale docente e ATA, con il seguente ordine del giorno:Docente tutor e docente orientatore Concorso straordinario docenti Il salario del personale della scuola Sciopero generale del 26 maggio Invitiamo i colleghi a seguire l'incontro sul sito scuola.usb.it, sul canale Youtube USB Scuola e sulla pagina Facebook USB P.I. – Scuola, dove sarà possibile interagire tramite messaggi. Non verranno inviati ulteriori link per connettersi né occorre prenotare. USB Scuola